Torna alla mappa

Averara

La “Via Mercatorum”, la strada dei mercanti.

Via Centro, 47, 24010 Averara BG, Italia

Per info
Tel. +39.348.1842781
info@altobrembo.it

La “Via Mercatorum” era la più importante tra le antiche strade della Valle Brembana poiché consentiva il collegamento della città di Bergamo con le comunità dei Grigioni e con il centro Europa. Il suo tracciato da Bergamo risaliva la Valle Seriana fino a Nembro, quindi raggiungeva Selvino dirigendosi poi verso Serina con due varianti: una scendeva a Rigosa, Sambusita e Ambriola e poi all’attuale abitato di Algua, quindi saliva a Pagliaro da dove proseguiva per Frerola, Lepreno e Serina; l’altra raggiungeva Serina passando per Aviatico, Tagliata e Cornalba.

La “Via Mercatorum” attraversava il centro storico di Serina, quindi raggiungeva Dossena da dove, attraverso il passo della Trinità, scendeva a San Gallo, San Pietro d’Orzio e San Giovanni Bianco incrociando la viabilità del fondovalle. Risaliva poi la Valle Brembana toccando Oneta, Cornello, Piazza, Olmo, Averara e la Valmoresca, quindi si inerpicava fino alla conca di Parisolo, per poi scindersi in due diramazioni: a nord est raggiungeva il passo di Albarino, o Albaredo (l’attuale passo di San Marco), a nord ovest il passo del Verrobbio, detto anche di Morbegno, da dove scendeva in Val Gerola.

La strada è ancora ben conservata e percorribile in diversi tratti, ad esempio quello tra Oneta e Cornello dei Tasso; interessanti anche alcuni tratti in Val Serina e in alta Valle Brembana, dove ad Averara corre alle spalle del paese, all’altezza della torre medioevale fino alla contrada Piazzola all’imbocco della Valmoresca, dove sorge l’edificio che fungeva da dogana in epoca veneta.