Dall’alto delle Torri: sentinelle e guide sapienti nella Valle Averara – Terre dei Baschenis

Dall’alto delle Torri: sentinelle e guide sapienti nella Valle Averara

Pietre solcate dalla storia e dal cammino di viandanti, pellegrini e mercanti nel tratto più settentrionale dell’antica Via Mercatorum.

 

Ci troviamo ai confini della Repubblica di Venezia, che dal  XV al XVIII secolo governò su queste terre, nel tragitto finale della Via Mercatorum, che collegava Bergamo ai Grigioni e ai mercati del nord Europa.

Questi territori per la loro strategica posizione di frontiera potevano beneficiare di particolari agevolazioni fiscali e amministrative, tanto da avere dei rappresentanti eletti tra gli abitanti. Gli stemmi delle principali famiglie locali sono ancora affrescati nelle pareti interne della famosa Via Porticata, dove aveva sede il Vicario. Qui per secoli carovane e viandanti potevano trovare ristoro prima della salita al passo che conduceva in Valtellina.

I resti di due torri d’avvistamento medievali (Torre della Fontana e Torre della Corna), riconfermano il ruolo fondamentale di tale passaggio.

Ed è proprio nell’ambito di questi intensi flussi di persone e di idee che viene dipinto, nel portico della Chiesa Parrocchiale di San Giacomo, uno dei rarissimi esempi in Italia di “Torre della Sapienza”: una sorta di catechismo a schema mnemonico, impartito tramite brevi massime ed esortazioni in latino,  scritte sui mattoni che compongono il disegno.

Nel vecchio borgo di Redivo, non lontano dal centro, sono notevoli la chiesa di San Pantaleone, risalente al XV secolo e la Casa Bottagisi, un’imponente dimora del Cinquecento, dotata di ampio portico asservito a funzioni commerciali, e caratterizzata da un fronte dominato da una scala lignea a tripla V. 

Infine raggiunta la frazione Lavaggio, visitiamo l’oratorio di San Rocco datato 1630.

 

I NOSTRI CONSIGLI

Per vivere al meglio ogni dettaglio di queste bellezze artistiche e ambientali l’ideale è svolgere la visita con gli animatori locali de Le Terre dei Baschenis!

INFO PERCORSO
Camminata culturale su sentiero con tratti nel bosco
Percorso ad anello
Lunghezza: 4,5 km
Durata della visita: 3,30 h
Partenza consigliata: 9.00 o 14.30
Periodo consigliato: da marzo a ottobre
Note: Consigliate scarpe da trekking

CONTATTI: 348.1842781 – leterredeibaschenis@gmail.com

E’ possibile svolgere il percorso in autonomia, ad eccezione della visita alla Chiesette, aperte solo in occasione di celebrazioni o visite organizzate. 

 

 

Altri percorsi accompagnati nelle vicinanze:

– Percorso guidato a Averara

– Percorso guidato a Cusio

Altre attività nelle vicinanze:

– Aziende agricole:

  Pra Bucù – produzione formaggi

  Salvini Mattia- produzione salumi e formaggi

  Barbagillo – produzione miele

– Antico Mulino di Cusio

– Azienda Soluna, erbe officinali e cosmetici naturali